Museo dell’ambiente

MUSEO DELL’AMBIENTE
(Direttore: Prof. Livio Ruggiero)


Il Museo dell’Ambiente, realizzato nell’ambito del Progetto Coordinato delle Università di Catania e Lecce, è una struttura sorta allo scopo di costituire, insieme all’Orto Botanico e al Mus eo di Biologia Marina di Porto Cesareo, uno dei poli di riferimento per la ricerca, la formazione e la documentazione ambientali e il recupero e la salvaguardia del patrimonio scientifico salentino. museovt Di grande importanza è il ruolo che esso potrà svolgere nel campo della diffusione delle conoscenze, contribuendo in maniera determinante allo sviluppo di quel turismo culturale che sembra essere una risorsa primaria per la regione.
Il patrimonio attuale del Museo, di notevole interesse scientifico e didattico, è costituito da:

– raccolte di fossili del Salento e di altre località nazionali ed extranazionali
– calchi e modelli di grande interesse paleontologico
– una fototeca di ambienti e di specie animali e vegetali
– preparati biologici, geologici e mineralogici
– una raccolta di strumenti scientifici del XIX secolo
– una stazione meteorologica automatica
– una banca di dati meteorologici del Salento, comprendente serie storiche dal 1875
– attrezzature scientifiche moderne per le ricerche sul campo, la documentazione e le operazioni di laboratorio
– volumi, riviste ed estratti.

Il Museo è strutturato in un percorso didattico e in un insieme di servizi comprendente i laboratori, la biblioteca, le collezioni di studio e gli uffici per la gestione informatica e tecnica.
Cinque postazioni dislocate lungo il percorso didattico consentiranno di accedere ad una piattaforma informatica che, oltre ai cataloghi delle collezioni di studio, all’erbario fotografico e al catalogo della Biblioteca, conterrà programmi interattivi riguardanti le varie scienze che si occupano dell’Ambiente.
Lo sviluppo storico delle scienze in relazione all’ambiente e alla natura del Salento è in parte illustrato su un sito web  contenente le biografie di alcuni degli scienziati che si sono occupati di tali problematiche.
Presso il Museo si svolge un’intensa attività di ricerca nei settori della geologia, paleontologia e climatologia dell’area salentina e della salvaguardia del patrimonio scientifico e ambientale salentino.
Le ricerche paleontologiche sono state recentemente estese alla regione patagonica nell’ ambito di una collaborazione italo-argentina.
Per quanto riguarda l’attività didattica universitaria, questa si attua principalmente in relazione al corso di laurea in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente, con lezioni ed esercitazioni e svolgimento di tesi di laurea.

Share this!

Subscribe to our RSS feed. Tweet this! StumbleUpon Reddit Digg This! Bookmark on Delicious Share on Facebook

Leave a reply

*

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*