23 Ottobre , 2021
    Home Documentazione Progetti Restauro Cupola Altare del Crocifisso – Cattedrale di Lecce

    Restauro Cupola Altare del Crocifisso – Cattedrale di Lecce

    0
    Restauro Cupola Altare del Crocifisso – Cattedrale di Lecce

    l’articolo che segue riguarda un progetto del 2012 ripreso all’interno del progetto di conversione di Leccce360 in HTML5

    La PONTIFICIA COMMISSIONE PER I BENI CULTURALI DELLA CHIESA CATTOLICA con la Costituzione “Pastor Bonus”  ha definito come dovere della Chiesa presiedere alla tutela del proprio patrimonio storico e artistico,  anche perché “La testimonianza sociale, artistica e culturale dell’arte [..]  è  segno documentario della religiosità degli uomini“.

    Da qui l’obbligo morale alla memoria che di tale tutela è strumento essenziale ed utile anche per la valorizzazione e fruizione in quella nuova Pastorale del Turismo Religioso tanto cara alla Conferenza Episcopale Italiana.

    L’uso delle tecnologie  informatiche  permette oggi di rispondere in maniera comoda ed efficace a tutte le richieste sopra richiamate.

    Il presente articolo presenta i risultati dei lavori di restauro della Cappella del Crocifisso a destra dell’Altare Maggiore nella Cattedrale di Lecce.

    La particolare disposizione del bene in questione (parete affrescata su segmento  sferico a due basi posto a circa 7 m dal terreno) rende difficile, da terra, avere una visione di insieme Pre e Post intervento.

    Per questo abbiamo realizzato  un prodotto originale ed efficace attraverso  alcune elaborazioni matematiche con proiezioni geometriche tridimensionali.

    Procedimento adottato

    Grazie alla collaborazione dell’esperto fotografo Antonio Manzone abbiamo raccolto delle immagini prima e dopo il restauro dal ponteggio finale (circa 7 m dal piano calpestabile) con fotocamere DSLR su treppiede con Testa Panoramica.

    In tal modo abbiamo potuto realizzare le Panoramiche Immersiva che davano la sensazione di  trovarsi al centro della cupola  sulla pedana della foto a lato. (Ovviamente la posizione mutata dei ponteggi a distanza dei mesi di restauro non ha permesso un allineamento millimetrico, ma l’approssimazione è stata comunque sufficiente per una buona qualità del confronto, con l’unico limite della luce intensa che entra dalla Lanterna nella immagine Pre restauro)

    Successivamente dalla foto panoramica in formato equirettangolare (tipica proiezione delle cartine geografiche) abbiamo ritagliato la  semisfera superiore e da essa abbiamo ricavato una proiezione cilindrica  utile per costruire la GigaPanografia che mostra tutto l’affresco in piano.

    Presentiamo quindi agli interessati un prodotto multimediale che consente di apprezzare la qualità del Restauro  e di scoprire dettagli nell’affresco che diversamente non si potrebbero vedere.

    CLIC QUI per la GIGAPANOGRAFIA di CONFRONTO TRA PRIMA E DOPO IL RESTAURO 

     

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci un commento
    Inserisci il tuo nome

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.